Molti fan di Pokémon si sono sempre chiesti spinti dalla curiositá, come mai agli esordi della serie, la famosa mascotte principale Pikachu era illustrato molto più grosso rispetto ad adesso. 

Ebbene sì, oggi sappiamo darvi una risposta. Per la precisione sappiamo a cosa si è ispirato la creatrice, Atsuko Nishida alla realizzazione del nostro adorato topo giallo.

Dalla traduzione di Dr. Lava, Nishida ha rivelato che i primi Pokémon sono stati disegnati con i pixel, e successivamente messi su carta.

La sua ispirazione principale per Pikachu é stato un tipico dolce giapponese, il Daifuku con delle orecchie sporgenti senza distinzioni tra la testa e il corpo. 

Inoltre Nishida ha aggiunto che il primo Pikachu disegnato, non assomigliava per niente a come lo conosciamo noi oggi. 

Il Daifuku da come potete notare in foto, é un dolce molto pieno. Per questo motivo adesso possiamo capire le vere origini di Pikachu.