Monster Hunter: vietata la visione del film nelle sale cinesi dopo solo un giorno

Il film di Monster Hunter è stato vietato in Cina, a causa di forti polemiche sui social media un giorno dopo l’uscita in sala.

Commenta la notizia, resta aggiornato sulle novità e conosci nuovi Allenatori su Telegram, Instagram e altri nostri social: https://linktr.ee/PokemonNext

Le polemiche sono dovute ad una battuta razzista presente nello script della pellicola, che ha causato una dura reazione da parte del pubblico cinese. L’errore di valutazione dei produttori della pellicola porta come conseguenza un danno all’immagine del film. Un suo ritorno nelle sale cinematografiche cinese ora è in forte dubbio. Inoltre, il videogioco Monster Hunter World è stato bombardato di recensioni negative per lo stesso motivo.

Le dichiarazioni dell’analista Daniel Ahmad su Twitter sono rilevanti in merito: “Il film di Monster Hunter è stato tolto dalle sale cinematografiche in Cina dopo appena un giorno dall’uscita. È successo a causa delle feroci polemiche sui social media che si sono scatenate per via di una scena ritenuta offensiva. Non è chiaro se il film tornerà nei cinema”.