Quando dei geni del mondo videoludico dimostrano stima verso l’altro non si può fare altro che apprezzare la scena.

Recentemente, Masahiro Sakurai si è espresso riguardo a Death Stranding e Hideo Kojima, creatore di quest’ultimo titolo e della saga di Metal Gear.

Come riportato da Famitsu, il papà di Kirby, nonché creatore della saga di Super Smash Bros, ha parlato dell’ultima opera di Kojima, esaltandone le qualità.

Sakurai ha affermato come Death Stranding non sia per tutti, e quanto bene sia costruito.

Egli ha inoltre fatto sapere che evita in ogni modo la visione dei trailer dei giochi o di leggerne troppo a riguardo, in modo da goderne appieno una volta preso il controller in mano.

A causa di questo era però ansioso che il gioco potesse rivelarsi troppo semplice grazie all’aiuto degli altri giocatori online.

Tutto questo però non si è rivelato tale, e Death Stranding è riuscito a far perdere a Sakurai la cognizione del tempo durante le ore di gioco.

Sakurai ha poi continuato esprimendosi sull’originalità e sul ben congeniato mix di gameplay, storia e nuove possibilità presenti in Death Stranding e nelle opere di Kojima.

Il titolo non è stato però esente da critiche, il creatore del picchiaduro Nintendo ha infatti puntualizzato sull’interfaccia utente troppo basata sul tenere premuti i pulsanti, i testi molto piccoli ed i terreni colmi di massi sporgenti pronti ad ostacolarti.

Sakurai ha infine concluso affermando che non crede di essere l’unico game designer affascinato dal gioco, e che Death Stranding gli ha ricordato il talento di Kojima e la bravura del suo team.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui