Annunciata ufficialmente Matchless Fighters, la prossima espansione giapponese del GCC Pokémon!

-

L’annuncio arriva direttamente da The Pokémon Company: la nuova espansione giapponese del GCC Pokémon si chiamerà Matchless Fighters.

TPC ha presentato una nuova espansione nel giorno del rilascio di Destino Splendente. Matchless Fighters conterrà moltissimi Pokémon provenienti da L’isola solitaria dell’armatura e Le terre innevate della corona. Inoltre, è confermata la continuazione della nuova meccanica di gioco del GCC Pokémon Colpo singolo e Colpo rapido – che verrà introdotta nell’espansione Stili di lotta!

Le carte rivelate

I Pokémon simbolo dell’espansione sono Blaziken Colpo rapido e Slowking di Galar Colpo singolo, presenti sia in forma V che in forma VMAX:

Le altre sorprese di questa nuova espansione sono sicuramente Articuno, Zapdos e Moltres di Galar, tutti in versione V:

La presentazione giapponese del Trio di Galar è stata molto particolare; ognuno dei tre Pokémon leggendari è stato rivelato in una prefettura specifica del Giappone: Yamagata per Articuno, Okinawa per Moltres e Tottori per Zapdos.

Inoltre, insieme all’espansione, è stata rivelata anche una collezione speciale con protagonisti Sofora e Savory. Ecco tutto ciò che sarà incluso in questa collezione:

  • Pacchetti dell’espansione Matchless Fighters x60;
  • Bustine protettive di Sofora/Savory x2 (64 bustine protettive);
  • Porta mazzo di Sofora e Savory x1;
  • Contenitore porta carte x1;

In aggiunta con la nuova espansione, una campagna speciale verrà proposta in Giappone. Se verranno acquistati 10 pacchetti dell’espansione Matchless Fighters, verrà rilasciato un biglietto con cui sarà possibile ottenere Rillaboom e Cinderace VMAX; queste carte promozionali avranno la particolarità di mostrare nell’artwork le forme evolute dei due starter di Tipo Erba e di Tipo Fuoco nella loro forma Gigamax anziché Dynamax.

Il rilascio di Matchless Fighters è previsto per il 19 marzo 2021 in Giappone. Ecco tutte le altre carte rivelate finora:

Fonte