Alla scoperta del GCC Pokèmon: Arceus dimenticato?

“Ciao a tutti! Benvenuti su Pokémon Next.

Mi chiamo Roberto! Però la gente mi chiama Mr.Pokémon!

Nel nostro mondo è stato prodotto un gran numero di set di carte collezionabili Pokémon! Per alcuni sono terreno di gioco competitivo, per altri carte da collezionare con amore. In quanto a me… Lo studio ed il completamento di questi set sono il mio lavoro.

La tua avventura alla scoperta dei segreti che i set di carte Pokémon custodiscono sta per iniziare. Ti aspetta una lettura ricca di informazioni e nostalgia!

Andiamo!”


L’importanza di Arceus

A distanza di pochi giorni dall’uscita di Leggende Pokémon: Arceus, che ricordiamo essere il 28 gennaio, tutta l’attenzione della community Pokémon italiana ricade su questo leggendario Pokémon e sul suo possibile ruolo all’interno del titolo. L’onda di interesse verso Arceus ha ovviamente colpito tutto il merchandise Pokémon e di conseguenza anche il GCC; storicamente però, che ruolo ha avuto Arceus all’interno del gioco di carte collezionabili?

Unisciti al gruppo Telegram di Pokémon Next per restare sempre aggiornati su tutte le novità e per commentarle insieme: https://t.me/pokemonnext

Prima di analizzare il ruolo di Arceus all’interno del GCC è doverosa un’introduzione; secondo la lore di gioco, è esso stesso il creatore della regione di Sinnoh e presumibilmente il creatore dell’intero mondo Pokémon. All’interno delle voci Pokédex di gioco troviamo descrizioni che lasciano poco spazio all’immaginazione, come “Si dice che sia nato da un uovo in mezzo al nulla e che poi abbia dato origine al mondo” o ancora “Nei racconti mitologici si dice che questo Pokémon sia nato ancor prima dell’universo”.

L’importanza di Arceus all’interno del mondo Pokémon è quindi chiara e nulla vieterebbe di considerarlo il Pokémon più importante poiché origine di mondi e vita. Nonostante ciò, la considerazione che negli ultimi anni Arceus ha avuto all’interno del GCC non è sicuramente all’altezza della sua importanza.

Arceus nell’era Diamante/Perla e Platino del GCC

Arceus è un Pokémon di quarta generazione ottenibile già nei giochi Pokémon Diamante e Perla. Durante l’era Diamante e Perla del GCC, di cui abbiamo già ampiamente discusso, Arceus non venne rappresentato in nessuno dei sette set presenti. TPC dedicò set e mazzi tematici a molti dei nuovi Pokémon introdotti nella quarta generazione; tra questi spiccano i Pokémon di copertina Dialga e Palkia, i misteriosi Darkrai e Shaymin, i leggendari Cresselia, Regigigas ed Heatran o addirittura le nuove evoluzioni di Eevee; anche Giratina, Pokèmon simbolo dell’era Platino, trovò spazio nel GCC di Diamante e Perla.

In tutto questo ridondare di carte, dove era finito il creatore di tutti i Pokémon?

Per rispondere a questa domanda ci dobbiamo immergere nell’era Platino, notoriamente composta da tre set in lingua italiana. Il terzo ed ultimo set uscito in Italia nel 2009, che va a chiudere l’era Platino, prende il nome di “Arceus”, non lasciando quindi spazio all’immaginazione del Pokémon protagonista. Finalmente, dopo due anni e mezzo dall’introduzione nel GCC della quarta generazione, il Dio dei Pokémon si ritrovò un’espansione a lui dedicata.

All’interno di questa espansione, TPC dedicò ad Arceus ben tre carte Liv.X con olografia esclusiva, oltre a due importanti carte trainer necessarie al gioco competitivo.

Arceus Liv.X dal set Platino “Arceus”

Questa espansione, inoltre, è caratterizzata da un sub-set interamente dedicato alle forme alternative di Arceus. Il sub-set è composto da nove carte denominate dalla sigla “AR”; queste raffigurano le nove possibili varianti del Pokémon in funzione alla lastra tenuta. Le illustrazioni scelte sono a cura di nove illustratori differenti noti nel GCC come Mitsuhiro Arita, TOKIYA o Kawayoo. Il Pokémon è sempre raffigurato affiancato alla lastra che gli conferisce il tipo. La bellezza di questo sub-set sta anche in un’olografia particolarmente interessante; oltre alla cosmoholo che adorna il Pokémon si evidenzia anche una trama olografica che parte dall’Arceus di tipo normale e si espande lungo tutti gli altri.

Sub-set Platino Arceus

Nonostante non sia mia intenzione soffermarmi troppo sulle carte promozionali dell’era Diamante e Perla “DP Black Star Promos” è giusto citarne alcune di quelle dedicate ad Arceus. Tra queste ci tengo a ricordare il bellissimo Arceus DP50 uscito sia all’interno dell’“Arceus Poster Pack” che dell’“Arceus Poster Box” in versione jumbo.

Arceus DP50

Oltre a questa uscirono due Arceus Liv.X con le “Arceus Collector’s Tin”, simili a quelli provenienti dal set Arceus. È fondamentale sottolineare come nessuna di queste promo sia mai arrivata in Italia. La disparità linguistica si fa ancora più marcata se si prova a fare il confronto tra le promozionali uscite in inglese e quelle uscite in giapponese. Se in lingua inglese è possibile trovare solo le tre promozionali sopra citate, in Giappone ne troviamo un numero ben maggiore (promo film “Arceus ed il gioiello della vita”, promo del “Pokémon Card Design Contest”, promo CoroCoro etc..).

Finalmente il futuro di Arceus all’interno del GCC sembrava prendere una piega rosea grazie a questo intenso finale di espansione dell’era Platino. Tutti i Pokémon di quarta generazione erano stati introdotti nel GCC e, nonostante il creatore dell’universo Pokémon fosse stato presentato alla fine, potevamo considerarlo come la ciliegina sulla torta. Il destino di questo maestoso Pokémon si prestava però ad essere tutt’altro che roseo; proprio come la ciliegia ornamentale sulla torta che tutti vogliono ma nessuno mangia, anche Arceus si apprestava ad esser relegato nell’angolo buio del GCC.

Il “secolo buio”

Dovranno passare ben sei anni prima di rivedere una carta dedicata ad Arceus in Italia. Dopo una latitanza di ben due macro-blocchi di set, cioè quello dedicato ai remake HG/SS e quello dedicato alla quinta generazione Bianco/Nero, finalmente, nel pieno dell’era XY, venne rilasciata una carta promozionale in lingua italiana.

Arceus promo XY116

Arceus promo XY116 è una full art olografica distribuita all’interno del relativo box “Collezione Pokémon Misteriosi” rilasciato durante il 2016 per festeggiare il 20° anniversario dei Pokémon. Per l’anniversario vennero infatti prodotti undici box dedicati ad undici leggendari diversi; uno di questi fortunatamente dedicato ad Arceus.

Durante l’era XY uscirono altre due carte promozionali dedicate ad Arceus: la prima nel 2015 inclusa nella “Hoopa-EX Legendary Collection” (Arceus XY83) mentre la seconda nel 2017 all’interno della “Magearna Mythical Collection” (Arceus XY197). L’illustrazione della prima promo fa parte di un disegno più grande che racchiude gli artwork di Kyurem Bianco e Regigigas provenienti dal medesimo set. Sicuramente queste due carte promozionali sono uscite in lingua inglese all’interno di tali prodotti, mentre non ho certezze della loro uscita in lingua italiana.

Arceus XY197
Regigigas XY82 – Arceus XY83 – Kyurem Bianco XY81

Nel 2017, in Italia, uscì l’espansione “Leggende Iridescenti” che diede casa ad una carta di Arceus di tutto rispetto. A distanza di ben otto anni dall’ultima carta non promozionale di Arceus, con il ritorno dei Pokémon cromatici nel GCC, visti per l’ultima volta in Neo Destiny, la TPC dedicò ad Arceus una carta “iridescente”.

Arceus iridescente

Per la prima volta nel GCC venne illustrato Arceus nella sua versione cromatica. L’olografia che illumina Arceus è quella classica delle vecchie carte “shining” e permette al Pokémon dorato di brillare in tutto il suo splendore.

Un anno dopo il GCC Pokémon era focalizzato sulla settima generazione e l’interesse verso Arceus era più che scemato. Il Dio dei Pokémon trovò spazio all’interno dell’espansione “Apocalisse di luce” come normalissima rara prisma.

Arceus prisma

Le carte “stella prisma” presentano un layout diverso dalle normali rare olografiche e sono caratterizzate principalmente da bordi neri e dal simbolo olografico della stella romboidale posto al centro della carta. In questo set ad Arceus non venne dato un ruolo di protagonista ed il Pokémon facilmente si perde in mezzo alla miriade di GX, GX Ultra Full Art e GX segrete.

Le ultime testimonianze italiane di carte rappresentanti Arceus si ritrovano nel set Eclissi Cosmica in cui però, il povero Pokémon, è costretto a dividersi il piccolo spazio dedicato all’illustrazione con Dialga e Palkia. Eclissi Cosmica contiene ben quattro carte rappresentanti il trio: una GX Alleati, una GX Ultra Full Art, una GX Alternative Art ed una GX Hyper.

Arceus GX Alleati – Arceus GX Ultra Full Art – Arceus GX Alternative Art – Arceus GX Hyper

In tutte e quattro le carte Arceus è di tipo drago e quindi in possesso di una Lastradrakon; la lastra non venne illustrata in nessuna carta. Tra le quattro quella che spicca in bellezza è sicuramente la GX Alternative Art illustrata da Kouki Saitou; l’artista qui stravolge il concetto di rappresentazione del Pokémon e si lancia verso la raffigurazione di un’imponente statua di pietra raffigurante i tre Pokémon leggendari.

Durante l’attuale era del GCC Spada/Scudo la TPC non ha stampato carte illustranti Arceus e quindi, per quanto riguarda il panorama italiano ed occidentale, le carte dedicate ad Arceus finiscono qui.

Una luce di speranza per Arceus?

Dopo questa panoramica è possibile rispondere alla domanda posta ad inizio articolo: quale ruolo ha avuto Arceus all’interno del GCC Pokémon?

Sono già passati diversi anni dall’ultima carta di Arceus all’interno del GCC e l’esclusiva giapponese sulla carta promozionale per il preordine di Leggende Pokémon: Arceus non fa ben sperare per il mercato italiano. Nonostante ciò negli ultimi giorni stanno uscendo dei leak interessanti sulle future carte di Arceus all’interno del set “Astri Lucenti“. Poichè questa espansione conterrà probabilmente carte provenienti dal set giapponese “Star Birth” è possibile già individuare alcune carte di Arceus degne di nota. Tra queste spiccano sicuramente Arceus V e Arceus V-Astro; se volete approfondire questo articolo ne parla più approfonditamente.

Arceus V e Arceus V Star

Io penso che il destino di Arceus all’interno del GCC sia destinato a ripetersi inesorabilmente nel tempo. Adesso, grazie all’uscita del nuovo titolo per Nintendo Switch, l’interesse è alle stelle e conseguentemente assisteremo ad un gran numero di uscite. Ho l’impressione però che questo trend positivo sia destinato a scemare nel breve periodo ed Arceus tornerà a rivestire il ruolo di ultima ruota del carro delle idee.

A me piace immaginare Arceus come il cappotto delle grande occasioni del GCC; viene riesumato molto raramente, passa anni ad osservare gli altri ma, quando finalmente entra in scena, fa sempre una bella figura.

More from the blog

25 anni di storia Pokémon

Sono passati 25 anni dalla pubblicazione del primo gioco e negli anni c'è stata una notevole evoluzione dei giochi Pokémon. Con una community così...

Arrivano i nuovissimi Pokémon Sparkling nel GCC

Le nuove espansioni del GCC Pokémon sono state annunciate in Giappone, ed i Pokémon Sparkling sono pronti a fare il loro debutto. Unisciti al Gruppo...

Leggende Pokémon: Arceus, come funzioneranno le mappe aperte

Il nuovo gioco di Game Freak è alle porte (e i leak tormentano la community) ma abbiamo ancora alcuni giorni per parlare delle caratteristiche...

[GUIDA] Come completare il Pokédex su Leggende Pokémon: Arceus

Leggende Pokémon: Arceus è il prossimo titolo in uscita il 28 gennaio 2022 su Nintendo Switch, e tra le tante novità che ci propone...