Prepare for trouble – Episodio 6: Guzman

-

In questa rubrica, Prepare for trouble, ci dedicheremo a discutere dei vari capi dei team malvagi che abbiamo incontrato e affrontato nelle nostre varie avventure nei giochi del brand Pokémon, raccontando la loro storia sia nell’universo videoludico che nella serie animata.

Segui le novità e commenta con tanti altri Allenatori seguendoci su Telegram, Instagram e altri nostri social: https://bit.ly/33zOKS7

Nell’episodio precedente, che nel caso ve lo foste perso vi invitiamo a leggerlo cliccando qui, abbiamo raccontato la storia di Elisio, il capo del Team Flare. Oggi, invece, parleremo di Guzman, il fondatore del temibile Team Skull!

La storia di Guzman nell’universo videoludico

Alola

Guzman, sin dalla sua prima apparizione, ci viene subito mostrato come un uomo impulsivo, arrogante e cocciuto. Questo è dettato dal fatto che, da giovane, tentò insieme al Professor Kukui, definito da egli stesso come il suo più grande rivale, di diventare Capitani della regione di Alola, non riuscendoci data la sua grande spietatezza nelle lotte notata dai Kahuna. Per questo motivo, Guzman, nutrendo dentro di sé il forte rancore di non essere riuscito a realizzare il suo grande sogno e di non aver soddisfatto le aspettative del suo rigido papà, deciderà di fondare il Team Skull, reclutando un gruppo di Allenatori che, come successo a lui in passato, hanno fallito nel terminare il giro delle isole, in modo tale da non sentirsi solo.

Nel corso della nostra avventura presso la regione Alola, Guzman compirà numerose malefatte con il suo Team Skull, come rubare i Pokémon di numerosi Allenatori e mettere scompiglio all’interno di varie località della suddetta regione. Tra tutte, spicca sicuramente la conquista da parte della malvagia organizzazione della piccola città di Poh. A conseguenza di ciò, dovremo salvare gli abitanti e la città stessa dal Team Skull presso la Villa Losca in un’impresa veramente ardua e ricca di non poche difficoltà e ostacoli.

Dopo aver sconfitto tutte le reclute del Team Skull e Plumeria, generale della già citata organizzazione, ci troveremo di fronte ad un Guzman molto adirato che, senza non pochi giri di parole, ci sfiderà in una lotta condita dai Pokémon di tipo Coleottero, parte fondamentale della squadra dal capo del Team Skull. Infatti, dovremo vedercela con un esemplare di Ariados e un potentissimo e feroce Golisopod, il Pokémon più forte e più apprezzato da Guzman stesso. Sconfitto, Guzman si infurierà ancora di più con sé stesso per aver perso contro di noi, abbandonando la Villa Losca e la città di Poh insieme al suo Team Skull.

Continuando il nostro giro delle isole, Guzman e il suo Team Skull continueranno le loro malefatte per conto però della Fondazione Æther che, sfruttando di nascosto l’organizzazione guidata da Guzman, potrà agire inosservata senza che nessuno sospetti nulla. Guzman e i suoi seguaci rapiranno poi Lylia e Nebulino – il suo esemplare di Cosmog – per poter obbedire agli ordini della malvagia Samina. A seguito del rapimento della nostra compagna di viaggio, dovremo recarci presso la Æther Paradise, dove, dopo aver sconfitto tutti i seguaci di Samina e di Guzman, ci troveremo dalla malvagia donna e dal dispotico uomo che, ormai pervasi dalla pura follia, si recheranno nell’Ultramondo attraversando l’Ultravarco aperto da un Nihilego. Sconfitta Samina e salvato Guzman dalle grinfie della malvagia donna, il capo del Team Skull, resosi conto dei suoi errori compiuti alla guida del suo Team Skull, deciderà di scioglierlo, cercando di rimediarsi a quanto fatto con delle buone azioni.

In Pokémon Ultrasole e Ultraluna, dopo gli eventi della trama principale ed essere diventati il primo Campione della nuova Lega Pokémon, siamo chiamati ad abbattere un nuovo e incombente pericolo, un pericolo dalle tinte di color arcobaleno: il Team Rainbow Rocket. Durante l’invasione della malvagia organizzazione, Guzman sarà di fondamentale contributo per sventare la nuova minaccia e per salvare Samina da Giovanni, capo del già citato team malvagio. Una volta mandato in fumo il piano del Team Raimbow Rocket, utilizzeremo l’Acrocongegno – invenzione costruita dallo scienziato Acromio – che ci permetterà di rispedire nella loro dimensione originaria tutti i capi della malvagia organizzazione, e di riportare la pace nella regione di Alola!


La storia di Guzman nella serie animata

Guzman fa il suo debutto nella serie animata nell’episodio “La distruzione fatta persona” dove si vede essere molto disgustato per l’annuncio della nuova Lega Pokémon costruita dal Professor Kukui, sua vecchia conoscenza, in televisione. Il giorno seguente, spinto dall’odio per il suo più grande rivale, si recherà presso la Scuola di Pokémon per affrontarlo e umiliarlo davanti agli dei suoi allievi. A seguito di un breve confronto col Professor Kukui, Guzman verrà sfidato in una lotta dal nostro Ash Ketchum, nel corso della quale metterà in difficoltà il Pikachu del ragazzo con il suo potente e fidato esemplare di Golisopod che, accusando un potente attacco dal Pokémon Topo, ritornerà nella sua Poké Ball grazie a Passoindietro, sua abilità peculiare.

In seguito, dopo l’apertura ufficiale della Lega di Alola, Guzman deciderà di iscriversi per poterne diventare il primo Campione e far vedere al Professor Kukui la sua netta superiorità nelle lotte. Sconfitti senza pietà Liam e Suiren insieme al suo Scizor e al suo già citato Golisopod, Guzman dovrà vedersela contro Ash alle semifinali, durante le quali verrà sconfitto pesantemente dopo una grande prova di forza. Terminata la sfida, Guzman, resosi conto dei suoi errori, penserà inizialmente di sciogliere il suo Team Skull poiché egli credeva che la sua reputazione fosse ormai rovinata dopo la batosta subita. Tuttavia, sentendo l’ovazione del pubblico e ricevendo i complimenti dal Professor Kukui e dal suo Team Skull, Guzman si ricrederà, andandosene con i suoi più fidati seguaci con un grande sorriso stampato sul suo viso.