Xenoblade Chronicles 3: secondo Monolith Soft rappresenta l’apice della serie

Uscito solo pochi giorni fa, secondo Tetsuya Takahashi, senior director e capo creativo di Monolith Soft, Xenoblade Chronicles 3 segnerebbe il “culmine” della trilogia. Anche se in realtà, più che è essere un punto di arrivo, è piuttosto un “riassunto” per prepararsi a quello che verrà in futuro.

Unisciti al Gruppo Telegram di Pokémon Next per seguire tutte le novità e commentarle con gli altri utenti: http://bit.ly/2F95vcD

Le informazioni arrivano da un’intervista che comprende anche Koh Kojima e Genki Yokota disponibile sul sito di Nintendo a questo link. Qui di seguito alcune delle parti principali dell’intervista:

Quindi, questa è il terzo titolo della serie, ma dove si trova all’interno della serie?

Takahashi: “Questo titolo è il terzo capitolo della serie Xenoblade Chronicles dopo Xenoblade Chronicles e Xenoblade Chronicles 2, ed è come il culmine della trilogia. Il primo gioco racconta come il personaggio principale ei suoi compagni che vivono nel mondo di Bionis, il dio, utilizzano la lama che vede il futuro, il Monado, per proteggere il mondo in cui vivono e combattere per il futuro. Il secondo capitolo descrive una storia di vita finita ed eterna, in cui il personaggio principale, che vive nel mondo dei Titani nei cieli, incontra un’immortale Blade Girl e lavorano insieme per raggiungere il paradiso. Questo terzo racconto è invece la storia di sei giovani soldati appartenenti a due nazioni ostili, ambientata ad Aionios, dove i mondi del primo e del secondo titolo si uniscono.

Se l’ambientazione di Xenoblade Chronicles 3 è legata alla prima e alla seconda storia, significa che la trama continua attraverso tutti e tre i titoli?

Takahashi: No, le storie di uno, due e tre sono tutte a sé stanti. Sebbene alcuni elementi e design di uno e due appariranno qua e là in questo terzo capitolo, non sarà necessario aver giocato al primo e al secondo gioco per capire la storia o come si gioca. Tuttavia, trattandosi di una serie di opere, il tema di fondo è coerente e, in ogni caso, la storia si svolge sulla base del “rapporto tra cose estranee”. Inoltre, ho usato la parola “culmine” in precedenza, ma questo titolo riunisce tutti i temi che sono stati sviluppati negli ultimi 15 anni dal 2007, quando è iniziato lo sviluppo del primo titolo della serie Xenoblade Chronicles, così come i sistemi di gioco che sono stati sviluppati durante la serie.

Yokota: Quindi, con “culmine”, non intendi che chiude la serie, ma piuttosto che completa la trilogia tematicamente.

Takahashi: Sì, è vero. Immagino che tu possa dire che questo è come un riassunto per spostarsi al passaggio successivo in futuro.

In conclusione Xenoblade Chronicles 3 non sarà altro che un modo per fondere tutte le tematiche affrontate nei capitoli precedenti e dare una conclusione alla trilogia. Il titolo metterà fine alla storia del mondo di Aionios che abbiamo imparato a conoscere fino ad ora, così da poter poi in futuro iniziare un nuovo arco narrativo che si concentrerà su aspetti diversi della serie.