Chimchar: il re delle scimmie, fra ispirazioni e design

AUTORE

CATEGORIA

CONDIVIDI

Con l’arrivo dei remake di quarta generazione, Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente, abbiamo deciso di cominciare a riportarvi lentamente a Sinnoh esplorando le origini dei Pokémon che ci accompagneranno per la maggior parte della nostra avventura. TurtwigChimchar Piplup, con le loro rispettive linee evolutive, saranno il nostro primo approccio a questa “nuova” avventura; in questo articolo esploreremo quali sono state le ispirazioni che hanno portato alla realizzazione di questi tre Pokémon.

Entra nel Gruppo Telegram di Pokémon Next per seguire tutte le novità e commentarle con gli altri utenti: http://bit.ly/2F95vcD

“Discendente dell’Illuminazione, della Consapevolezza del vuoto o vacuità” 

Come secondo starter troviamo Chimchar, il Pokémon Scimpanzè che vive sulle montagne scoscese delle regioni di Sinnoh. Per poter analizzare l’aspetto e l’ispirazione del Pokémon bisogna però partire dalla sua evoluzione finale: Infernape. Il Pokémon pratica uno stile di arti marziali rapido e unico nel suo genere che combina calci e pugni infuocati.

L’ispirazione di questo Pokémon è da ricercare nella mitologia e letteratura cinese classica con il personaggio di Sun Wukong (o Son Goku), anche detto il “re delle scimmie“. Il protagonista del romanzo “Il Viaggio in Occidente” è un mago, un monaco, un re e un saggio guerriero dall’aspetto di scimmia che si sposta nel territorio indiano alla ricerca dei testi sacri del Buddhismo.

All’interno del romanzo

Nato all’interno di un uovo di roccia della Montagna dei Fiori e dei Frutti, Sun Wukong comincia la sua serie di conquiste diventando il re del popolo delle scimmie. Come ogni regnante, la sua preoccupazione principale comincia a diventare quella di perdere il suo posto e di come difendere il suo popolo. Così, decide di viaggiare verso l’abitazione di un Saggio per ricevere il dono dell’immortalità e la forza per difendersi dalla Tre Calamità.

孙悟空 lo scimmiotto più famoso del mondo | Hanzi

Il guerriero diventa imbattibile, in grado di cambiare aspetto e di volare su una nuvola. Tuttavia, il Saggio si rende conto che oltre ai poteri, non ha appreso anche il significato della Via, il suo reale insegnamento. Decide quindi di disconoscerlo come discepolo e cacciarlo. Tornato sulla sua montagna, il re comincia a diventare sempre più arrogante ed in cerca di potere, tanto da arrivare a sfidare le divinità e spesso anche vincendo.

Ormai immortale, lo scimmiotto viene trafitto da spade, fulmini, colpito con martelli, ma ne esce illeso e senza un graffio. Così, le divinità lo rinchiudono in una fornace nella speranza che il suo corpo fonda, ma anche questo tentativo fallisce. Sun Wukong è ancora vivo, i suoi occhi ora sono del colore del fuoco e le sue pupille sono dorate donandogli il potere di vedere attraverso ogni inganno. In cerca di vendetta, il guerriero semina il terrore ovunque costringendo l’Imperatore di Giada a chiamare il Buddha stesso per fermarlo. Il Buddha riesce a sconfiggerlo e lo punisce per la sua arroganza seppellendolo sotto la Montagna dei Cinque Elementi.

Son Goku - Lo Scimmiotto di Pietra — Libro di Wu Cheng'en
Son Goku – Lo Scimmiotto di Pietra

Dal libro al Pokédex

Per quanto abbastanza sconosciuto in Occidente, Sun Wukong è spesso considerato il più famoso e amato personaggio della letteratura cinese classica. Sono veramente tanti i protagonisti di manga e anime che si ispirano a lui: The Monkey, Dragon Ball, Saiyuki e molti altri se si considerano anche i riferimenti un po’ più nascosti e legati a personaggi secondari. Una caratteristica principale presente in tutte le versioni di questo personaggio è il carattere, infantile e irascibile; spesso indossa una coroncina o un diadema, una veste gialla, arancione o rossa e ha ovviamente dei tratti scimmieschi.

Tutte queste caratteristiche, in particolare quelle fisiche, sono ritrovabili anche nella linea evolutiva di Chimchar. Prima di evolversi in Infernape al livello 36, i Monferno, e prima di loro, i Chimchar sono descritti come Pokémon molto vivaci e scherzosi; tuttavia tendono spesso ad innervosirsi e sono molto volubili. Anche la sua abilità nelle arti marziali è paragonabile all’abilità di Son Goku (O Sun Wukong) come guerriero dalla forza imparagonabile. Oltre ovviamente ai tratti scimmieschi, Sun Wukong viene spesso descritto come un Dio del Sole, facilmente riconducibile al tipo Fuoco del Pokémon Fiamma. Infine, l’armatura e la coroncina sono presenti sia nell’iconografia del re delle scimmie, sia nel design di Monferno, per poi acuirsi maggiormente in quello di Infernape. La conformazione del capo cambia aspetto da blu ad arancione, e potrebbe effettivamente ricordare una corona; meno interpretabili sono invece le parti di armatura che ricoprono spalle, ginocchia, polsi e torso del Pokémon.

Questo secondo approfondimento sugli starter di Sinnoh di quarta generazione segue quello del Pokémon iniziale di tipo erba, Turtwig. Il prossimo ed ultimo articolo di questa mini rubrica racconterà invece l’ispirazione dietro il design di Piplup.