Come tutti sappiamo la regione di Galar è chiaramente ispirata al Regno Unito. Le analogie non sono solo geografiche ma anche culturali rendendo i giochi di ottava generazione delle vere e proprie trasposizioni in chiave Pokémon della realtà inglese.

Stando a quanto detto possiamo supporre che Galar rispecchi anche dal punto di vista politico la sua controparte reale. Gli stessi giochi ce ne danno conferma nel post-game con i personaggi di Brandobaldo e Scudobaldo, ultimi discendenti della casata reale della regione.

È però importante osservare che la casata dei gemelli regnava su Galar. Non risulta infatti dalle informazioni trovabili nel gioco che, attualmente, la regione abbia una monarchia… o forse no?

Abbiamo detto che Galar ricalca il Regno Unito in molti aspetti e uno di questi è appunto il ruolo della monarchia nel tempo. Oggigiorno la monarchia inglese riveste un ruolo sicuramente più marginale rispetto a quello passato, prettamente simbolico, visto che ad essa non sono affidate prerogative che possano influenzare realmente il funzionamento dello Stato. La regina Elisabetta ha meno potere del primo ministro dal punto di vista politico, e anche giuridico, ma è comunque enormemente influente a livello culturale. Il monarca nel Regno Unito è infatti tutt’oggi una figura di riferimento importante per tutti i cittadini, un personaggio amato e rispettato. Quale personaggio potrebbe rivestire questo ruolo a Galar?

Il collegamento con Dandel è immediato. Per quanto non abbia un vero e proprio potere politico è amato da tutti e riconosciuto come una delle figure più influenti di Galar. I bambini imitano le sue pose e sognano di incontrarlo (proprio come il protagonista della prima puntata di Pokémon: Ali del Crepuscolo), ogni allenatore brama di incrociarlo sul campo di battaglia e tutti lo ammirano. La sua popolarità è così alta da essere pagato per mostrare i loghi dei suoi sponsor non solo di fronte alle telecamere ma anche in pubblico in caso qualche paparazzo voglia fotografarlo. Se Brandobaldo e Scudobaldo incarnano i valori della monarchia antica, Dandel è il “re” della moderna Galar. Ogni dettaglio del suo design rimanda al mondo della regalità, dal suo mantello al suo cappello con il disegno di una corona stilizzata. Soffermiamoci un secondo sul berretto.

Dandel re

Un re non si separa mai dalla sua corona eppure, quando il protagonista batte finalmente Dandel, quest’ultimo butta in aria il suo cappellino annunciando la nascita di un nuovo campione. Il re è caduto, lunga vita al nuovo re! Esatto, battendo il fratello di Hop lo abbiamo spogliato non solo del suo titolo di campione imbattibile ma anche di quello di re. A riprova di ciò abbiamo la possibilità, con i DLC in uscita, di vestire l’outfit di Dandel, cappellino (corona) compreso; segno del fatto che ormai siamo noi i re della regione.

Dandel re

Sempre a sostegno di questa ipotesi abbiamo l’outfit di Dandel della torre lotta. Nonostante indossi un vestito molto elegante, ricordo del suo nobile passato, ma non sfoggia più i simboli del potere: il mantello e il cappello-corona. Durante l’incontro sulla torre lotta, l’ex campione tiene in mano il suo copricapo come se non fosse più degno di indossarlo, almeno finchè non si riprenderà da noi il suo titolo di re. Fino a quel momento resterà Dandel: il re caduto.

Dandel re

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui