Dubbi su Post Malone? Vi ricordiamo le canzoni Pokémon di Laura Pausini e Britney Spears

-

La scelta di Post Malone per il concerto virtuale di Pokémon per i 25 anni non è chiara a tutti i fan. Vogliamo però sbloccarvi dei ricordi.

Il dubbio in sé ci può anche stare, soprattutto da parte delle persone che non conoscono l’artista e il suo percorso musicale. A prescindere da questo, è abbastanza chiaro (e logico) del perché lui e Katy Perry siano stati scelti per il progetto Musica P25.

Entrambi i cantanti sono senza ombra di dubbio delle vere e proprie icone della musica moderna, specialmente nel pubblico dei giovani. Per farvi capire la portata della cosa con dei numeri alla mano, il solo profilo Instagram di Katy Perry è seguito da 112 milioni di persone nel mondo, mentre quello di Post Malone da ben 23 milioni.

A prescindere dai gusti musicali, che piacciano o meno, è innegabile che entrambi siano dei punti di riferimento in ambito musicale. E se le loro scelte vi sembrano strane, è il momento di fare un piccolo passo indietro nel tempo.

I più giovani non lo sapranno, i più vecchi forse lo avranno dimenticato, ma Pokémon ha spesso collaborato con cantanti di un certo calibro per delle collaborazioni speciali, soprattutto per i vecchi lungometraggi della serie animata.

Nella track list del primo film Pokémon – Mewtwo contro Mew è possibile trovare una canzone chiamata “Soda Pop” interpretata dalla, ai tempi giovanissima, Britney Spears.

La cantautrice statunitense era sulla cresta dell’onda, e quale miglior occasione se non cantare una canzone per il brand che stava letteralmente conquistando tutto il mondo? Ma abbiamo qualcosa da dirvi anche dall’Italia.

Ebbene, siamo sicuri che tantissimi di voi non lo sapranno, ma Laura Pausini ha cantato una canzone per Pokémon, più precisamente il brano “The Extra Mile” per il film Pokémon 2000 – La forza di Uno.

Insomma, cosa vogliamo dire con questo? Che The Pokémon Company International (e non Game Freak, che sono chiamati in causa, ingiustamente, per tutto), come è giusto che sia, segue le tendenze del momento e si è adattata, nel caso di questi festeggiamenti, a dar vita a collaborazioni che possano raggiungere quante più persone possibili.

Ora però scusateci, torniamo ad immaginarci possibili canzoni Pokémon cantate da cantautori italiani impensabili. A questo punto, proporremmo direttamente Giorgio Vanni, magari sfonderebbe anche a livello internazionale.