Lucario, dall’ispirazione all’anime: ecco il guerriero dell’aura Pokémon

-

Uno dei Pokémon più simbolici e affascinanti provenienti dalla regione di Sinnoh è senza dubbio Lucario, la forma evolutiva del Pokémon Emanazione Riolu. In questo articolo approfondiremo più dettagliatamente molte delle peculiarità del Pokémon Aura e di come quest’ultime abbiano affascinato moltissimi fan del brand Pokémon!

Da dove nasce l’idea di Lucario?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo fare un viaggio verso l’enigmatico Egitto. Il Pokémon Aura è infatti ispirato ad un tipico pugile egiziano. Secondo molte testimonianze scoperte dopo numerosi scavi archeologici, la boxe è nata proprio nell’Antico Egitto nel corso del II secolo avanti Cristo, secolo nel quale il noto dio Anubis, da cui prende anche ispirazione la fisionomia di Lucario dato l’aspetto bipede e la testa da sciacallo, fu sostituito dalla divinità Osiride come signore dell’aldilà.

L’origine del nome Lucario si ricollega al concetto appena descritto, infatti esso deriva dall’unione delle due parole greche λύκος (lupo, sciacallo) e aura (aura, animo). Inoltre, il nome Lucario potrebbe anche derivare dall’anagramma della parola inglese oracle che, se tradotta in italiano, ha il significato di oracolo, il che ha senso data la sua origine mitologica e la sua capacità innata di percepire e usare il potere dell’aura.

Anubis, dio protettore dei defunti
Due Pugili egiziani nel corso di una lotta

Lucario e la Megaevoluzione

Lucario è uno dei primi Pokémon che, con il rilascio dei titoli di sesta generazione Pokémon X e Y, ha avuto modo di ricevere la possibilità di potersi megaevolvere attraverso l’inserimento all’interno del Megacerchio della Lucarite, la sua speciale Megapietra. A seguito della Megaevoluzione, Lucario non solo cambia radicalmente il suo aspetto fisico, ma anche il suo carattere. Il Pokémon Aura infatti, come ci informa il nostro fidato Pokédex, diventa molto più aggressivo, risvegliando il suo istinto guerriero latente e non mostrando alcuna pietà verso chi gli si para di fronte.

Inoltre, il Pokémon assume il pieno controllo del proprio sistema nervoso, entrando in uno stato di concentrazione tale da permettergli di prevedere la mossa che il suo allenatore ha in mente di utilizzare nel corso di una lotta. Tuttavia, se Lucario non è ben addestrato, la Megaevoluzione risulta essere un’arma a doppio taglio poiché, come visto nella serie Pokémon XY con il Mega Lucario di Ornella, Capopalestra di tipo Lotta della città di Yantarapoli, può accadere che il Pokémon possa subire gravi danni al proprio fisico, dato l’immenso sforzo impiegato nella lotta.

Mega Lucario in Esplorazioni Pokémon

Lucario e il suo legame con gli essere umani

In tutte le descrizioni dei Pokédex, Lucario ci viene descritto come un Pokémon estremamente legato agli esseri umani, infatti il Pokémon percependo e controllando l’innato potere dell’aura, riesce a comprendere la loro lingua alla perfezione, a prevedere i movimenti dei suoi avversari e ad utilizzarla a sua volta sotto forma di sfere esplosive di energia, rendendolo di fatto uno dei pochi Pokémon in grado di farlo. È interessante notare come il ruolo di giudice dei cuori delle anime defunte svolto da Anubis, sia estremamente simile con la straordinaria capacità di Lucario appena descritta.

Questa peculiarità viene citata in ogni sua apparizione all’interno non solo dei videogiochi Pokémon, ma anche nella serie animata e nei film ad essa dedicati. Ad esempio, nell’ottavo film Pokémon “Lucario e il mistero di Mew“, vediamo proprio il Pokémon Aura essere il soggetto su cui ruota attorno l’intera trama del lungometraggio: infatti quest’ultimo narra di essere stato abbandonato da Sir Aaron, suo fidato maestro. A causa dell’avvenimento, Lucario proverà un forte rancore verso gli esseri umani, rancore che nel corso del film svanirà grazie al nostro eroe Ash Ketchum, il quale sul finire della pellicola verrà salvato dal Pokémon Aura che si sacrificherà per proteggere l’ecosistema dell’Albero dell’inizio, luogo nel quale vivevano una marea di Pokémon.

Lucario al di fuori del Mondo Pokémon

Sin dal giorno della sua presentazione, Lucario ha subito fatto breccia nei cuori di gran parte dei fan, divenendo in poco tempo uno dei Pokémon più apprezzati e popolari dell’intero brand Pokémon. La sua immensa popolarità, col passare del tempo, lo ha portato ad essere presente in videogiochi che si distaccano completamente dal mondo Pokémon. Alcuni di questi sono Super Smash Bros. Brawl, titolo che ha sancito la prima apparizione di Lucario in un gioco non targato Pokémon, Super Smash Bros. for Nintendo 3DS/Wii U, titoli in cui è anche possibile utilizzare Mega Lucario una volta attivato lo Smash Finale, e il fantomatico Super Smash Bros. Ultimate.