Perle del VGC – Episodio speciale: analizziamo gli Archetipi più usati in Serie 6!

Negli scorsi episodi della rubrica Perle del VGC abbiamo analizzato 3 Team molto particolari: il M4STERCHEF, la Beak Storm e gli Happy Bois. Oggi invece ci dedicheremo ad analizzare nel dettaglio tutti gli Archetipi più utilizzati nella Serie 6!

Il giorno è quasi arrivato: il 23 ottobre uscirà la seconda parte del DLC di Pokémon Spada e Scudo, Le terre innevate della corona. E con esso, si darà il via alla nuova stagione delle Lotte Competitive, ovvero la Serie 7. Tempo di analisi e bilanci, dunque, per la Serie 6, una delle stagioni più discusse di tutti i tempi, in quanto scenario della prima e storica Ban List che ha vietato l’utilizzo dei 16 Pokémon più utilizzati tra Lotte in Singolo e Lotte in Doppio.

Pokémon centralizzanti come Togekiss, Cinderace, Venusaur, Dragapult ed Excadrill, i quali sono stati il vero e proprio perno di strategie devastanti, sono stati costretti a lasciare la scena a mostriciattoli tascabili che, a causa della precedente presenza dei cosiddetti “colossi bannati”, non avrebbero mai trovato spazio in un Metagame frenetico e caratterizzato da vere e proprie macchine da guerra in grado di spargere danni immensi ovunque. Vediamo, quindi, quali sono stati gli Archetipi più usati nella Serie 6.

Prima di iniziare a leggere l’articolo, vi consigliamo di seguirci sui nostri social per rimanere aggiornati su tutte le notizie a tema Pokémon e Nintendo, e che potete trovare comodamente cliccando questo link: https://linktr.ee/PokemonNext

Primo Archetipo: Porygon-Z+Clefairy

Data la sua capacità di fare danni abnormi, ci si aspettava che il Pokémon Virtuale, affiancato dal suo fido compagno Clefairy, avrebbe rappresentato uno degli Archetipi più utilizzati in Serie 6. Infatti, Porygon-Z può vantare:

  • Un’Abilità davvero temibile, ovvero Adattabilità. Essa è in grado di potenziare la potenza delle mosse del suo stesso tipo (quelle di tipo Normale) come Iper Raggio;
  • Una statistica base di Attacco Speciale pari a 135, che lo rende uno dei Pokémon col più alto potenziale offensivo attualmente utilizzabili. I danni possono addirittura essere incrementati ulteriormente se si assegna a Porygon-Z uno strumento come Assorbisfera o Sciarpa Seta;
  • La possibilità di usare Congiura, una mossa in grado di aumentare il proprio Attacco Speciale ancor di più.

D’altro canto, Clefairy è un ottimo supporto per il Pokémon Virtuale, in quanto è in grado di attirare a sé (e reggere egregiamente per via dello strumento Evolcondensa) gli attacchi avversari grazie alla mossa Sonoqui, nonché di fornire un ulteriore incremento di potenza alle mosse di Porygon-Z utilizzando la mossa Altruismo. Non è da sottovalutare, infine, l’Abilità del piccolo Pokémon Fata, ovvero Amicoscudo, la quale riduce i danni inflitti agli alleati.

Secondo Archetipo: Dracozolt Team

La scomparsa di Togekiss e dell’Archetipo basato sulla condizione climatica della tempesta di sabbia (Excadrill+Tyranitar) ha finalmente permesso al Pokémon Fossile di ritagliarsi un suo spazio in questa Serie 6 grazie alla possibilità di avere accesso all’Abilità Tuttafretta, in grado di aumentare la statistica di Attacco del 50%, diminuendo però la Precisione delle mosse fisiche. Ricordiamo però che le mosse Dynamax non possono fallire, per cui questo Pokémon Elettro/Drago può diventare una vera e propria macchina da guerra, anche grazie alla capacità di evocare il Campo Elettrico (come effetto secondario della mossa Dynasaetta) che fornisce un ulteriore potenziamento a tutte le sue mosse Elettro.

Terzo Archetipo: Durant+Gothitelle

Durant, così come Dracozolt, ha beneficiato del ban di uno dei Pokémon più inflazionati del precedente Metagame, ovvero Incineroar. Anche il Pokémon Ferformica ha accesso all’abilità Tuttafretta, che lo rende un nemico davvero ostico se non si è ben preparati ad affrontarlo, utilizzando Pokémon con Prepotenza per esempio. Ed è qui che interviene la compagna Gothitelle, la quale, per via dell’abilità Pedinombra, impedisce all’avversario di sostituire i Pokémon che ha in campo (a meno che non siano di tipo Spettro o abbiano a loro volta Pedinombra), nonché di fornire supporto tramite mosse come Bruciapelo, Altruismo o Distortozona, utile per preparare il campo ai compagni di Durant che di solito sono molto lenti o per togliere la dimensione distorta evocata dall’avversario.

Quarto Archetipo: Terrakion+Picchiaduro

Una Core che ha visto la luce in Serie 5 e che si è diffusa ancor di più nel Metagame corrente è sicuramente Terrakion affiancato da un compagno con Picchiaduro, come Persian di Alola, Sneasel o Salazzle. Infatti, grazie all’Abilità Giustizia, il Pokémon Caverna può incrementare il proprio Attacco ogniqualvolta viene colpito da una mossa di tipo Buio. E Picchiaduro sembra proprio nata per questa strategia, dato che colpisce un numero di volte pari ai componenti della squadra in forze, rendendo Terrakion capace di mandare KO tutta la squadra avversaria. La più grande minaccia per tale strategia sono i Pokémon capaci di attirare su di sé le mosse come Clefairy o Amoonguss. Per cui, nelle ultime settimane, Salazzle si è affermato come compagno principale del leggendario di Unima, poiché minaccia quei Pokémon con la sua tipologia Veleno/Fuoco e la possibilità di apprendere mosse come Bruciapelo e Provocazione.

Quinto Archetipo: Sun Team

Nonostante la perdita di elementi fondamentali come Torkoal e Venusaur, l’Archetipo basato sul sole si conferma essere uno dei preferiti dei giocatori competitivi anche in questa Serie 6. Cambiano gli interpreti, ma non la sostanza: una volta evocato il sole con Ninetales, Pokémon come Charizard e Heliolisk guadagnano un incremento offensivo non indifferente grazie all’abilità Solarpotere; Leafeon è in grado di mettere KO i Pokémon Acqua, Terra e Roccia che tanto danno noia ai tipi Fuoco; infine Vileplume e Tangrowth, i quali sotto sole raddoppiano la loro velocità per via di Clorofilla, forniscono un ottimo supporto con la mossa Sonnifero. Per completare il quadro, spesso si affianca a tali Pokémon rapidi una Core più lenta, magari da usare sotto Distortozona, come Dusclops+Rhyperior.

Sesto Archetipo: Coalossal+Sneasel+Cobalion

Fin dal momento della sua introduzione in ottava generazione, Coalossal è stato un Pokémon che ha attirato l’interesse di molti giocatori competitivi grazie alla sua Abilità peculiare Vapormacchina, la quale gli permette di incrementare la propria Velocità quando viene colpito da una mossa Acqua o Fuoco.

Nel tempo si sono, quindi, susseguiti vari compagni in grado di attivare la suddetta Abilità tramite mosse prioritarie come Acquagetto o mosse che colpiscono ad area (e quindi impossibili da attirare su di se’ tramite Sonoqui o Polverabbia) come Surf. Non a caso Santino Tarquinio, l’attuale detentore del titolo di Campione della prima edizione della Pokémon Players Cup, ha incentrato il proprio Team sul Pokémon Carbone affiancato da Dragapult e Urshifu Stile Pluricolpo, entrambi capaci di usare mosse di tipo Acqua per attivare Vapormacchina dell’alleato.

Inoltre, Coalossal viene spesso dotato dello strumento Vulneropolizza, che ne aumenta di molto le Statistiche di Attacco e di Attacco Speciale quando si viene colpiti da una mossa superefficace. Per cui quando il Pokémon Roccia/Fuoco subisce una mossa di tipo Acqua, diventerà velocissimo e aumenterà il proprio potenziale offensivo, senza dimenticare che la sua mossa Gigamax peculiare, Gigalapilli, una volta andata a segno, continuerà a danneggiare entrambi i mostriciattoli tascabili avversari per quattro turni.

A causa del ban di Dragapult in Serie 6, Coalossal ha perso il suo più fido alleato, che è stato comunque sostituito da Sneasel, un Pokémon molto veloce e soprattutto impossibile da far tentennare per via della sua Abilità Forza Interiore. La particolarità del Pokémon Lamartigli consiste nell’apprendere non solo Surf, in grado di potenziare Coalossal, ma anche Picchiaduro, capace di attivare l’Abilità Giustizia di Cobalion, Virizion o Terrakion. Proprio il primo dei tre leggendari di Unima si è affermato come Dynamax alternativa nei team basati su questo Archetipo.

Settimo Archetipo: Distortozona

Un classico, non tramonterà mai. La mossa Distortozona, in grado di far agire per primi i Pokémon più lenti per cinque turni, assegna il ruolo di protagonisti a mostriciattoli tascabili dotati di un ottimo arsenale offensivo, ma che hanno un unico punto debole: la scarsa Velocità. E allora spazio ad Hatterene Gigamax, Marowak di Alola, Escavalier e Dhelmise, ovviamente affiancati da chi evoca la dimensione distorta, Dusclops per esempio o lo stesso Hatterene. Se l’avversario non ha alcuna risposta a questa strategia, la sua unica opzione è perire sotto i colpi dei Pokémon più lenti del Metagame.

Ottavo Archetipo: Control Team con Braviary

Questo è un Archetipo molto particolare che punta ad avere una risposta a tutte le strategie dell’avversario, sfiancandolo su tutti i fronti con Prepotenza di Arcanine, Elettromistero di Raichu, Riflesso e Schermoluce di Grimmsnarl e condizioni di stato varie, preparando il terreno all’ingresso in campo di Braviary, il Pokémon designato per la Dynamax. Il Pokémon Baldanza è in possesso dell’Abilità Agonismo, la quale ne aumenta di molto l’Attacco ogniqualvolta subisce una diminuzione di una qualsiasi Statistica, nonché di una combinazione ottimale di mosse Dynamax, quale Dynajet e Dynapugno, rispettivamente in grado di aumentare la Velocità e l’Attacco di Braviary, che quindi nelle fasi finali dei match diventa una belva di difficile gestione. Inoltre, l’Abilità Parafulmine di Raichu fornisce al Pokémon Normale/Volante protezione contro le mosse di tipo Elettro, un incastro perfetto per un Team che fa della sinergia tra i membri il proprio punto forte!

E con questo siamo giunti al termine di questo episodio speciale della nostra rubrica. Cosa ne pensate dei vari Archetipi descritti? Quale pensate sia il miglior Archetipo di questa Serie 6? Fatecelo sapere nella sezione commenti o sul nostro gruppo ufficiale Telegram. Inoltre, per rimanere aggiornati su altri articoli a tema Pokémon e Nintendo, passate anche dai nostri social, come il canale Telegram, la pagina Instagram o il canale Youtube, che potete trovare comodamente cliccando questo link

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui