Pokémon Spada e Scudo: parliamo della trama del DLC “Le terre innevate della corona”

Le terre innevate della corona

Il 23 ottobre 2020 è stata ufficialmente rilasciata la seconda parte del pass d’espansione di Pokémon Spada e Scudo “Le terre innevate della corona” e tutta la community del brand Pokémon si è sin da subito mostrata entusiasta e curiosa di cimentarsi in questa nuova avventura nella regione di Galar! In questo articolo d’approfondimento andremo ad analizzare l’intera trama che caratterizza per l’appunto il DLC de:” Le terre innevate della corona“.

Prologo

Arrivo nella Landa Corona

Dopo aver mostrato il Pass Corona all’uomo presente alla stazione di Brassbury, viaggeremo verso la Landa Corona. Giunti sul posto incontreremo una scienziata che ci informa del fatto che di recente sono apparsi dei Pokémon rari e antichi e, per poterla aiutare nelle sue ricerche, aggiornerà il nostro fidato Pokédex. Una volta usciti dalla stazione sentiremo una ragazza strillare ad un uomo, che si rivela essere suo padre, di lasciarla stare perché sta per cimentarsi in una Avventura Dynamax! L’uomo però in tutta risposta le dice che egli conosce posti più intriganti di una Dynatana max e che se non gli darà retta inizierà anche lui a sbraitare.

Lotta contro Peony

La ragazza, impaurita, chiederà aiuto a noi per potersi liberare dell’ingombrante figura del padre che ci rivelerà di chiamarsi Peony. Sconfitto l’allenatore, egli si accorgerà che sua figlia Nia è scomparsa e inizierà a disperarsi perché avrebbe voluto passare più tempo insieme a lei. L’uomo però non demorde e, dopo averci salutato, si recherà presso una Dynatana max affermando che sua figlia è andata lì solo perché, una volta trovatasi in difficoltà, dovrà necessariamente aver bisogno del suo aiuto.

Prima Avventura Dynamax

Dopo una brava camminata, rivedremo Peony che ci inviterà ad entrare nella Dynatana max insieme a lui per poter raggiungere sua figlia. Varcato l’ingresso però, vedremo l’uomo venire fermato da una ricercatrice che gli intimerà più volte che al momento non è possibile fare un’Avventura Dynamax per via dell’enorme rischio che si corre quando se ne compie una. Dopo aver ascoltato la spiegazione sull’Avventura Dynamax e dei suoi rischi, Peony non perderà un minuto di più e correrà per raggiungere sua figlia Nia. Finita l’avventura Dynamax, incontreremo Nia che ci chiederà se abbiamo visto suo padre e, meravigliandosi del fatto che lo abbiamo sconfitto senza riscontrare nessuna difficoltà, ci rivelerà che suo padre Peony è un ex-Capopalestra. In seguito ci chiederà di prendere il suo posto in un tour nella Landa Corona organizzato da Peony dato che lei non è affatto interessata a questa cosa.

Dialogo con Peony

Salutata la ragazza e ritornati all’ingresso della Dynatana max vedremo Peony sfinito a terra per via di una brutta caduta su una roccia. L’uomo però non sembra affatto dolorante, anzi si rialzerà nell’immediatezza e ci chiederà se abbiamo visto sua figlia Nia. Dopo averlo fatto riflettere sul fatto che Nia non è interessata al suo tour, Peony accetterà la cosa e si mostrerà subito entusiasta di poterlo iniziare in nostra compagnia.

Arrivo a Freezedale e inizio delle ricerche sulle Leggende

Giunti a Freezedale incontreremo il Capo Villaggio che, chiedendoci se siamo venuti nella Landa Corona per indagare su un certo Re dell’abbondanza, se ne andrà dicendoci che quest’ultimo è solo frutto di una leggenda. Dopo aver parlato con il Capo Villaggio, Peony ci chiamerà e, una volta entrati in un una casa presa da lui in affitto, ci rivelerà che la Landa Corona pullula di racconti riguardanti Pokémon Leggendari e, dopo averci detto che l’obiettivo principale della Squadra d’Esplorazione Peony è quello di poter scoprire se questi racconti siano veritieri oppure no, ci donerà un completo da esplorazione e 3 taccuini dove poter annotare i nostri progressi sulle 3 leggende tipiche della Landa Corona. Infine, Peony ci dirà che la prima leggenda su cui dovremo indagare sarà quella de: “Il profondo legame fra il re leggendario e il suo fido destriero” e, come segno di rispetto, ci eleggerà Caposquadra delle ricerche!

Leggenda 1

Inizio della Leggenda 1 e incontro con Calyrex

Iniziata la ricerca, la nostra attenzione ricadrà su un reperto trovato da Peony, il quale si sconvolgerà dopo che gli faremo notare che con molta probabilità l’oggetto è in qualche modo collegato con il Re dell’abbondanza. Resosi conto di ciò Peony ci concederà il reperto e lo porremo sulla statua presente nella piazza di Freezedale ma all’improvviso apparirà un misterioso Pokémon che vorrà mettere alla prova le nostre abilità sfidandoci ad una lotta.

Storia delle origini di Calyrex

Sconfitto il Pokémon, Peony arriverà in nostro soccorso sentendo il baccano provenire da fuori ma il Pokémon inaspettatamente, utilizzando i suoi poteri psichici, prenderà il controllo del corpo di Peony e dopo averci rivelato di essere Calyrex, colui che tutti chiamano il Re dell’abbondanza, ci ringrazierà per averlo risvegliato. In seguito Calyrex ci racconterà la sua storia dicendoci che in tempi remoti egli governava su tutta Galar facendo germogliare piante e fiori e portando il verde nei campi. Col passare del tempo però, tutti si dimenticarono di lui e di conseguenza egli perse il suo antico vigore e il suo fido destriero. Grazie al nostro nobile gesto però, Calyrex ha recuperato parte della sua immensa forza e per questo motivo ci chiederà se gli abitanti di questo villaggio si ricordano ancora di lui.

Ricerca del Capo Villaggio

Dopo aver fatto quanto chiesto dal Pokémon, andremo subito da lui a fare il punto sulla situazione e, resosi conto di non poter più contare sulla fede degli umani, ci chiederà di andare dal Capo Villagio per domandargli se rammenta qualcosa sul suo fidato distriero. Nel frattempo però il Pokémon smetterà di far uso del corpo di Peony, il quale dopo essersi risvegliato dalla ipnosi, ritornerà alla casa base per poter riposare serenamente. Salutato Peony, ci dirigeremo verso la dimora del Capo Villaggio, ma verremo subito fermati da due anziane signore la quali ci informano che il Capo Villaggio si trova al Letto del Gigante, nota località della Landa Corona.

Dialogo con il Capo Villaggio e informazioni sul destriero

Giunti al Letto del Gigante troveremo il Capo Villaggio che sembra rattristarsi alla vista dei campi ormai non più verdi della Landa Corona e, dopo avergli chiesto maggiori informazioni sul destriero di Calyrex, egli ci racconterà finalmente la leggenda del Re dell’abbondanza e del suo fido destriero. Durante l’ascolto ci viene rivelato che al destriero del re, il quale per alcuni aveva un manto di color bianco glaciale e per altri un manto di color nero spettrale, piacevano molto le carote, un ortaggio che cresceva nella Landa Corona.

Scelta del destriero

Usciti dalla casa del Capo Villaggio, Calyrex riapparirà e, riutilizzando i suoi psichici, prenderà di nuovo il controllo del corpo di Peony. Dopo averlo fatto ci chiederà se abbiamo delle informazioni sul suo fido destriero e, dopo aver ragionato su come farlo tornare a Galar, decideremo di attirarlo con le carote! Dopo aver mostrato i semi di carota a Calyrex, egli ci dirà di piantarli o in un campo ricoperto dalla neve, o in un campo avvolto dall’oscurità.

Incontro con il destriero

Scelto il terreno su cui piantare i semi, Calyrex utilizzerà i suoi poteri psichici di nuovo per poter far fiorire nell’immediatezza la carota peculiare del terreno scelto. Raccolto l’ortaggio il destriero apparirà e si metterà a galoppare verso Freezedale. Toccherà a noi cercare di calmare il destriero e una volta fatto, quest’ultimo correrà via al galoppo. Sulla neve però troveremo dei Crini, i quali ci serviranno per poter realizzare le Briglie del legame, strumento utile per l’unione di Calyrex con il destriero.

Fabbricazione delle Briglie del Legame

Parlando nuovamente con Calyrex, egli deciderà di far sbocciare i fiori lucenti e, ricorrendo ai suoi poteri psichici, ci donerà un Petalo Lucente. Dopo aver portato gli occorrenti per la fabbricazione delle Briglie dal Capo Villaggio, egli proverà inutilmente a realizzare lo strumento. Tutto sembra non andare per il verso giusto ma all’improvviso arriverà Peony che in un battibaleno, avrà fabbricato le Briglie del Legame! Dopo averle mostrate a Calyrex, egli ci dirà che il destriero si è rifugiato nel Tempio Corona e, dandoci delle informazioni su dove si trova la località, inizieremo a viaggiare verso il Tempio Corona.

Unione di Calyrex con il destriero

Giunti al Tempio Corona, vi troveremo Calyrex in attesa del nostro arrivo che inizia a raccontare altri particolari sul suo passato, infatti ci viene rivelato che un tempo il Tempio Corona era la sua dimora e che il suo destriero ne ha fatto rifugio per schernirlo ora che egli ha perso i suoi poteri. Consegnate le Briglie del Legame, Calyrex ci chiederà di deporre la Carota in un recipiente posto vicino al giaciglio del destriero e, una volta fatto, il Pokémon Re ci avvertirà del fatto che il destriero ci vede come una minaccia in quanto lo abbiamo sconfitto già una volta, quindi è necessario nascondersi in attesa del suo ritorno. Qualche minuto dopo il destriero arriverà e, vedendo la carota, si precipiterà verso il recipiente. Calyrex non perderà un minuto di più e usando le Briglie del Legame, riuscirà finalmente a domare il suo destriero!

Cattura di Calyrex unito al destriero ed epilogo della Leggenda 1

Peony si stupirà alla vista di Calyrex sul suo destriero, ma non avrà il tempo di fiondarsi sul Pokémon che Calyrex prenderà di nuovo il controllo del suo corpo e, dopo averci ringraziato per avergli fatto tornare i suoi poteri, ci chiederà di catturarlo come segno di riconoscenza. Catturato finalmente Calyrex, il quale ci dirà che sarà per lui un onore accompagnarci nel nostro cammino, Peony ci chiamerà sul nostro Smart Rotom dicendoci di aver fatto un sogno nel quale ci aveva visto parlare con Calyrex. Accertatosi delle nostre condizioni, ci chiederà di fare ritorno a casa per poter poi fare finalmente rapporto sulla Leggenda 1.

Leggenda 2

Inizio Leggenda 2 e incontro e cattura di Registeel

Completata finalmente la Leggenda 1, inizieremo ad indagare sulla Leggenda 2. Giunti al Letto del Gigante, ci ritroveremo di fronte ad un tempio, ma non si potrà entrare poiché l’ingresso è bloccato. Osservando attentamente noteremo sulla porta un’epigrafe che ci dice che per poter risvegliare il gigante d’Acciaio dovremo far riecheggiare un particolare suono. Dopo aver riflettuto, capiremo che l’unica soluzione di questo enigma è provare a fischiare e, una volta fatto, la porta si aprirà facendoci così accedere alle Rovine Ferro. Una volta entrati, dovremo passare sopra dei cerchi incisi sul terreno e la statua presente all’interno delle Rovine, si illuminerà. Dopo averla esaminata, apparirà niente meno che Registeel, il quale ci sfiderà ad una lotta. Sconfitto e catturato Registeel, annoteremo i progressi sul nostro taccuino e Peony ci chiamerà accertandosi delle nostre condizioni e si congratulerà con appena gli diremo di aver acchiappato Registeel.

Incontro e cattura di Regirock

Usciti dalle Rovine Ferro, ci recheremo verso un altro tempio situato un po’ più lontano da quello precedente. Giunti lì, troveremo di nuovo l’ingresso bloccato e un’epigrafe che recita che per poter entrare bisogna dare al nostro primo Pokémon della squadra una pietra che rende immutabili. Dopo aver riflettuto, daremo la Pietrastante al nostro Pokémon e la porta si aprirà facendoci così accedere alle Rovine Picco. Dopo essere passati sopra dei cerchi presenti sul terreno, la statua all’interno delle Rovine si illuminerà e, una volta esaminata, comparirà Regirock.

Incontro e cattura di Regice

Catturato anche Regirock, andremo nella Valle Innevata, nella quale vi è un ulteriore tempio. Giunti sul posto, troveremo di nuovo l’ingresso bloccato con un’ulteriore epigrafe, la quale ci dirà che per poter entrare questa volta dovremo camminare con un cristallo di neve vivente. Ci verrà logico pensare che il cristallo di neve a cui si riferisce l’epigrafe sia Crygonal e, dopo averne catturato uno, la porta si aprirà facendoci accedere alle Rovine Iceberg. Dopo essere nuovamente passati sui cerchi presenti sul terreno e aver analizzato la statua, Regice comparirà e ci toccherà catturarlo.

Incontro e cattura di Regieleki/Regidrago

Una volta fatto dovremo recarci verso l’ultimo tempio situato nel Campo Trivio. Giunti sul posto troveremo di nuovo l’ingresso bloccato con la solita epigrafe, la quale recita che le porte del destino si apriranno solo i tre Giganti si saranno riuniti. Dopo aver messo nella squadra i tre Giganti, le porte si apriranno e accederemo alle Rovine della Scelta. Dopo aver formato la lettera Y o la lettera X in base al Gigante che vorremo incontrare con cerchi presenti sul terreno, dovremo analizzare la statua situata all’interno delle Rovine e una volta fatto, il Gigante scelto comparirà e ci toccherà catturarlo.

Fine Leggenda 2

Acchiappato l’ultimo Gigante, dovremo andare a fare rapporto a Peony su tutto quello che abbiamo reperito sulla Leggenda 2. Peony ci ringrazierà per l’immenso contributo che gli stiamo dando e ci chiederà infine di metterci al lavoro per fare le nostre ultime ricerche sulla Leggenda 3!

Leggenda 3

Inizio della Leggenda 3 e incontro con i tre Alati leggendari

Prima di iniziare le nostre ricerche, chiederemo a Peony delle informazioni maggiori sui tre alati leggendari. Il ricercatore ci dirà che dovremo dirigerci all’enorme albero rosso situato a sud delle terre innevate. Giunti alla Collina Dynalbero vedremo un esemplare di Moltres forma Galar cibarsi di un frutto appeso all’Dynalbero, ma appena il volatile si renderà conto di non essere solo, cercherà di fiondarsi su di un esemplare di Zapdos forma Galar, il quale si lancerà all’attacco di Moltres utilizzando i suoi potenti attacchi. Ecco però che arriva il terzo volatile Leggendario Articuno forma Galar che anch’egli inizierà a combattere contro i suoi due nemici. Purtroppo il nostro Smart Rotom squillerà e i tre alati leggendari noteranno la nostra presenza e subito fuggiranno via impauriti.

Localizzazione dei tre Alati leggendari

Subito dopo Peony ci chiamerà dicendoci di aver visto in tv una notizia che rivelava l’avvistamento di tre strani Pokémon alati nella regione. Dopo che Peony ci dirà i luoghi dove si trovano i tre alati leggendari, ci toccherà viaggiare per poterli catturare. Per trovare Zapdos forma Galar dovremo esplorare le Terre Selvagge, per trovare Moltres forma Galar dovremo andare presso l’Isola dell’Armatura e infine, per trovare Articuno dovremo recarci presso la Landa Corona.

Cattura dei tre Alati leggendari e fine Leggenda 3

Una volta catturati i tre alati leggendari, dovremo andare a fare rapporto a Peony a Freezedale e, giunti alla casa base e fatto rapporto, Peony si renderà conto che la Leggenda 3 era l’ultima tappa del suo esplora-tour e ringraziandoci per il lavoro svolto, ci regalerà la sua Card rara della Lega Pokémon! All’improvviso però entrerà Nia che prima ammonirà il padre dato che la sua voce si sente fin da fuori dell’abitazione e dopo inizierà a parlare con noi dicendoci di essersi divertita durante l’Avventura Dynamax e che era curiosa di voler iniziare il tour insieme al padre. Peony, al sentire di queste parole, regalerà alla figlia un Completo da esplorazione fatto appositamente per lei, ma la ragazza dopo averlo visto, lo darà a noi per via del suo sgargiante colore dorato, facendo intristire il povero Peony. Dopo essersene andata, Peony ci dirà che per lui è il momento di passare un po’ di tempo con sua figlia e, invocando il nome della figlia, se ne andrà via dalla casa base.

Leggenda ?

Apertura dell’Ultravarco

Prima di andarcene dalla casa base, noteremo che Peony avrà fatto cadere un ulteriore taccuino con su scritto degli appunti su un’altra leggenda e per questo motivo, decideremo di portarlo a Peony alla Dynatana max. Giunti sul posto, troveremo Peony intento a passare del tempo con sua figlia e, dopo avergli detto che abbiamo trovato il misterioso taccuino, si meraviglierà per via del fatto che egli non si ricorda di averlo scritto. All’improvviso però, la scienziata all’interno della Dynatana max ci dirà che all’interno della cava sono apparse una moltitudine di creature e Peony, sentite le parole della ricercatrice, darà inizio all’ultima missione del suo tour, consistente nella cattura di queste fantomatiche creature!

Fine Leggenda ? e scoperta del responsabile dell’apertura dell’Ultravarco

Catturando Necrozma nelle Avventure Dynamax e, mostrandolo a Peony, ci verrà rivelato che quest’ultimo è il creatore dell’Ultravarco! Una volta completata la missione, si scoprirà infine che l’autore del taccuino contente gli appunti sulla Leggenda ? sarà niente poco di meno che la scienziata organizzatrice delle Avventure Dynamax!

Come vi è sembrata questa seconda parte del DLC di Pokémon Spada e Scudo “Le terre innevate della corona”? Vi è piaciuta la trama? Fateci sapere la vostra entrando nel gruppo ufficiale Telegram dove vi terremo informati su tutte le novità in arrivo! Inoltre, se volete rimanere aggiornati sulle ultime notizie dal mondo Nintendo e non solo, vi consigliamo di iscrivervi ai nostri canali Youtube Telegram! Trovate tutti i social sopracitati, e anche di più, cliccando questo link!