Nell’undicesimo episodio dell’anime Pokémon 2020 (Pocket Monsters), la sveglia suonerà come ogni mattina ma Koharu non sembra volersi alzare dal suo letto. Per questo motivo Yamper penserà bene di avvisare il suo fratellino, che a sua volta chiamerà loro madre per svegliarla una volta per tutte. Dopo essersi fatta aiutare da sua madre a sistemarsi i capelli, Koharu farà colazione e sfamerà anche la sua amica Yamper, per poi dirigersi verso il Laboratorio insieme a suo padre.

Al giardino intanto, Ash e Go andranno a dare il loro buongiorno ai Pokémon catturati durante le recenti ricerche. A quanto pare Dragonite sta creando problemi a Stantler e Scyther, anche se in realtà i due si accorgeranno del fatto che il Pokémon Drago voglia solo abbracciare i suoi nuovi amici. Dall’altra parte c’è però Taillow che sta attaccando i Wurmple, i quali si evolveranno in modo da proteggersi. Come Go ben sa i Wurmple possono evolversi in due Pokémon diversi, Silcoon o Cascoon.

I suoi tre Wurmple però si evoleranno tutti proprio in Cascoon, demoralizzando in un primo momento il ragazzo di Aranciopoli, che verrà comunque risollevato dalle attenzioni dei suoi tre Pokémon. Al Laboratorio si è però verificato un calo di corrente e quindi Renji penserà di scendere nel sottoscala in modo da controllare il quadro elettrico, quando alle sue spalle apparirà subito un Gengar che lo attaccherà! Renji proverà a difendersi con l’aiuto di Magnemite, ma quest’ultimo si troverà impigliato in alcuni cavi che non gli permetteranno di sferrare la sua Tuononda.

Ad ogni modo Ash e Go raggiungeranno il Laboratorio nell’esatto momento del Prof e di Koharu, la quale non vorrà stare a sentire le chiacchere dell’amico e scapperà verso scuola. Entrando nel Laboratorio il Prof e Kikuna rinverranno Renji svenuto per lo shock provocato da Gengar, il quale si mostrerà dinnanzi ad Ash e Go. Pikachu riuscirà a colpire il nemico con un Fulmine facendolo scomparire, mentre a scuola Koharu si troverà alle prese con una domanda abbastanza scomoda. Cosa sogni di fare in futuro? I suoi compagni di classe diranno che diverrà ovviamente una Ricercatrice Pokémon per via del lavoro di suo padre, ma la ragazza dirà tra sé e sé che non sa se le piacciano o meno i Pokémon.

Finite le lezioni, Koharu verrà raggiunta a scuola da sua madre, alla quale racconterà quanto successo in precedenza. Koharu chiederà quindi a sua madre se alla sua età avesse le idee chiare e se sapeva già di voler diventare un’illustratrice. La madre dirà che a dire il vero non sapeva minimamente cosa sarebbe diventata nella vita e che ha perfino pensato di mollare tutto.

L’incontro con il Prof. Sakuragi in giovane età ha però spinto la mamma di Koharu a diventare un’illustratrice, e che l’importante è non avere fretta anche perché la ragazza ha ancora solo 10 anni. Gengar è però apparso nuovamente al Laboratorio e di conseguenza Go proverà a catturarlo, fallendo miseramente con ogni Poké Ball.

Gengar si sposterà poi nell’entrata della struttura, dove congelerà Yamper con Gelopugno ed attaccherà prima di sparire nuovamente con Palla Ombra, che verrà bloccata dall’Elettrotela. Koharu è però tornata da scuola e Gengar apparirà alle sue spalle lanciando una Palla Ombra che Yamper bloccherà con il suo corpo. Ash verrà anche in aiuto della ragazza facendo bloccare un’altra Palla Ombra con il Fulmine di Pikachu, usando i suoi poteri Gengar riuscirà però a bloccare i movimenti di Ash e Go, facendo ricadere la responsabilità di salvare il Laboratorio su Yamper!

Il Pokémon Cagnolino non ascolta però gli ordini del Prof e per questo sarà Koharu, prendendo coraggio, ad ordinare di usare Scintilla per sconfiggere ed allontanare Gengar! Il legame tra Koharu e il suo Yamper si è rafforzato, ma attenzione perché Gengar sta ancora infestando il Laboratorio!