E’ da poco uscito un interessante video sul canale Youtube di Game Informer, su Pokémon Spada e Scudo. Nel video è James Turner a parlare, direttore artistico dei due giochi.

Con un Pokédex contenente più di 800 Pokémon, si può tranquillamente immaginare quante e quali difficoltà debbano esserci nel creare nuove idee per i Concept Artists di Game Freak. Ecco infatti che James Turner ci conferma la complessità di questo processo creativo.

Ecco le informazioni più interessanti del video:

  • Vanillite è uno dei primi Pokémon da lui disegnati e ha un posto speciale nel suo cuore. L’ha disegnato centinaia di volte.
  • Lavora con i Pokémon da 10 anni. Ha inviato il suo curriculum e ritiene che le persone dell’azienda abbiano visto il suo lavoro in altri titoli spin-off, come Battle Revolution, ed è per questo che lo hanno assunto.
  • Ha dovuto disegnare dei Pokémon nel suo colloquio di lavoro per entrare in Game Freak. “Ho avuto 30 minuti per disegnare un Pokémon con una mia idea originale“. Quello che ha disegnato non era un Pokémon già esistente, ma ciò che ha creato ha dato origine a Phantump.
  • Non vede difficoltà nell’adattare il suo stile ai design di altri creativi dell’azienda, perché i Pokémon hanno molti stili diversi. È in grado di identificare i Pokémon da chi li ha progettati. Ritiene che abbiano personalità diverse, ma mantengano sempre una logica interna.
  • Riconosce che il suo stile è legato alla creazione di Pokémon “strani”, il che comprende Pokémon piuttosto tranquilli, come Vanillite, e altri più potenti, come Buzzwole o Guzzlord. Ha progettato anche Pokémon particolari come fantasmi o alieni, rispetto ai classici Pokémon ispirati agli animali. Ogni artista ha le sue preferenze durante la creazione di un Pokémon.
  • Un aspetto che considera importante nel progettare dei Pokémon è che dovrebbero sempre essere amici delle persone, nonostante il loro aspetto spaventoso o intimidatorio, come Buzzwole. 
  • Incoraggia i fan ad esprimere la loro creatività quando disegnano i Pokémon, seguendo il loro stile e i loro interessi. Per coloro che sono interessati a lavorare in Game Freak, consiglia poi di avere un buon curriculum, piuttosto che sapere come disegnare i Pokémon superficialmente. L’importante è mostrare che puoi creare qualcosa che non stoni con il resto.

Turner aggiunge poi che solo alcuni dei tanti design proposti vengono utilizzati nei giochi. Ciò nonostante, i Pokémon esclusi possono sempre tornare nei titoli seguenti, come già visto in passato.