Pokémon UNITE: disponibili 10 minuti di gameplay

Pokémon UNITE, il MOBA sviluppato da TiMi Studios e Tencent, è entrato in fase di beta testing privato per alcuni giocatori cinesi che hanno fatto trapelare informazioni in rete. Dopo le immagini fuoriuscite durante la scorsa settimana, qualche giorno fa l’utente Dang Pham ha caricato su YouTube un gameplay della durata di 10 minuti.

Come funzionano i livelli in Pokémon UNITE

Vediamo la partita dal punto di vista di un Pikachu.
Al livello 1, il giocatore ha la possibilità di scegliere tra due attacchi, quello scelto nel video ha un tempo di ricarica di 5 secondi.
Il secondo attacco, quello non scelto precedentemente, si sblocca al livello 3, e dal video sembrerebbe essere elettrotela vista l’animazione e il conseguente rallentamento del bersaglio. Questo attacco ha un tempo di ricarica di 9 secondi.
Al livello 5 il giocatore ha la possibilità di cambiare il primo attacco scelto, mentre al livello 7 può cambiare il secondo. L’attacco scelto da Dang Pham al livello 5 ha un tempo di ricarica di 8 secondi, quello scelto al livello 7 sempre di 9. Al livello 9 Pikachu sblocca la Mossa Unite, un attacco molto potente con un tempo di ricarica di circa 70 secondi.
Con il raggiungimento del livello 11 l’attacco scelto al livello 5 viene potenziato e il suo tempo di ricarica diminuisce di un secondo.
Al livello 13 succede la stessa cosa alla mossa scelta al livello 7.

Il giocatore sostituisce la prima mossa scelta una volta arrivato al livello 5

Diamo un’occhiata alla mappa e allo scopo del gioco

La mappa presente nel video sembra presentare due zone: una cittadina e una marittima. In entrambe le zone troveremo dei Pokémon selvatici (nella prima degli Aipom, nella seconda dei Corphish) controllati dalla CPU e che una volta sconfitti daranno dei punti, fino ad un massimo di 99, al giocatore.

Pikachu lotta con un Aipom nelle prime fasi della partita

I punti servono a conquistare le 5 basi nemiche, le quali non saranno tutte attaccabili dal primo momento. Sin da subito sarà possibile conquistare le 2 basi più lontane dallo spawn point della squadra avversaria e dopo la conquista di ogni base si sbloccherà la successiva. La partita termina quando tutte le 5 basi di una squadra vengono conquistate o allo scadere del tempo massimo di 10 minuti; in caso dovesse finire il tempo, vincerebbe la squadra che ha sottratto più punti alle basi avversarie.
Durante l’ultimo minuto di partita, i punti varranno doppio. Vediamo infatti il Pikachu seguito durante tutta la partita togliere 10 punti alla base avversaria nonostante lui avesse solo 5 punti.
Non sembra possibile diminuire il progresso di conquista di una base, l’unico modo per evitare che ciò accada è tenere lontani dall’obbiettivo gli avversari.

Pikachu toglie 16 punti ad una delle basi avversarie

Altri Pokémon e strumenti arrivano in nostro aiuto

Nel gameplay si vedono anche altri Pokémon come Rotom, Drednaw e Zapdos comparire nella mappa. Essi, se sconfitti, daranno maggiore esperienza e daranno supporto alla squadra che li ha battuti dirigendosi verso la base avversaria più vicina.

Un’immagine della battaglia con Zapdos

Abbiamo potuto vedere anche la Baccacedro, uno dei due strumenti che sappiamo essere presenti nel gioco, far recuperare salute al Pokémon che la mangia.
Tutte queste considerazioni sono frutto di un gameplay di una singola partita svolta durate il beta testing del gioco, quindi il titolo finale potrebbe variare almeno leggermente.
Pokémon UNITE sembra però essere davvero nella fase conclusiva del suo sviluppo, chissà se tra qualche mese non potremo mettere le mani su questo titolo che sarà disponibile per cellulari e su Nintendo Switch.

E voi cosa ne pensate? Giocherete a Pokémon Unite? Fatecelo sapere nel nostro gruppo ufficiale Telegram. Inoltre, per rimanere aggiornati su altri articoli a tema Pokémon e Nintendo, passate anche dai nostri social. Il canale Telegram, la pagina Instagram o il canale Youtube, che potete trovare comodamente cliccando questo link.